“Il programma MBSR fa scoprire che abbiamo a disposizione uno strumento  potentissimo, il portare l’attenzione intenzionalmente, per riconoscere sensazioni, emozioni, pensieri e impulsi, a partire dalla semplice osservazione del respiro ma anche dall’osservazione della realtà esterna, recuperando quindi una bussola personale per orientarci rispetto alla vita che stiamo vivendo e  a quella che vorremmo vivere.

Inoltre, facilitando una buon padroneggiamento dell’attività respiratoria, permette di utilizzare le diverse modalità respiratorie per calmarsi e riprendersi dallo stress, e mettendo l’accento sull’abilità di accettazione del presente e di se’ stessi ridimensiona la rimuginazione sul passato e l’apprensione per il futuro.

A me é servita e continua a servire una breve pratica quotidiana mattutina per stabilire le priorità della giornata e abbassare le ansie; dal punto di vista della visione del mondo il senso di “appartenenza all’essere” in contatto con un universo più grande comunque vadano le cose permette una serenità di fondo ed una tolleranza del dolore di grande valore.