Mi chiamo Carolina Traverso, Caro per gli amici. Sono nata in Costa D’Avorio da madre belga e padre Italiano. Sono cresciuta prevalentemente in Italia, ma ho vissuto anche in Iran prima della scuola materna, a Londra dopo l’Università e, sulla strada per tornare a casa, ho attraversato da sola per un anno l’India e il Sud Est Asiatico con uno zaino sulle spalle. Da qualche anno lavoro e amo a Milano insieme a Iago, il mio pastore svizzero. Le mie esplorazioni intorno alla meditazione sono iniziate quando avevo diciassette anni, per curiosità, e sono proseguite, dopo i venti, tra Londra e l’Asia. A voler essere sincera, mi sembrava di riuscire a cogliere solo in parte ciò che i miei insegnanti provavano a trasmettermi, ma sentivo che la pratica mi faceva stare bene e questo mi è bastato per farvi ritorno, nel tempo, sempre più spesso. Ho sentito per la prima volta parlare di mindfulness una decina di anni fa, durante un ritiro di yoga a Goa, da una collega svedese che la insegnava. Desiderosa di approfondire, ho scoperto il lavoro di Jon Kabat-Zinn, me ne sono innamorata per il calore umano e il rigore scientifico, e in poco tempo mi sono formata come insegnante di mindfulness. Da allora, sul mio percorso, ho incontrato centinaia di allievi e altrettanti maestri. Poter praticare e insegnare mindfulness, integrandola anche nel mio lavoro di psicoterapeuta, mi fa sentire enormemente fortunata. È un dono immenso di cui non posso più fare a meno.

Splendido, così come è

“Mindfulness è il processo di notare attivamente cose nuove” ~ Ellen Langer, intervistata dalla Harvard Business Review, marzo 2014 Non so se ve ne siete accorti, ma quando si tratta del momento presente la nostra tendenza è di essere tutto fuorché minimalisti. Tendiamo cioè ad aggiungere e sovrapporre, a ciò che sta accadendo ora, un insieme di…

Sopravvivere alla fine del quadrimestre: 10 suggerimenti di mindfulness per ragazzi e ragazze più o meno stressati, di Manuela Pini

La scuola è appena ripresa dopo la sospensione per le vacanze natalizie e già ci attendono giorni impegnativi. Tra poco finirà il primo quadrimestre e si profilano giornate all’insegna di interrogazioni, verifiche e temi in classe. Le care vecchie pagelle, o “Documento di valutazione” se volete usare il loro nuovo nome altisonante, incutono sempre un…

ALICIA MAÑAS

“Sono arrivata a Semplicemente Mindfulness come parte della mia ricerca di nuovi strumenti che mi permettano di vivere più felice, tranquilla ed in pace con il mondo. Strumenti per imparare a vivere in un modo diverso e che non siano solo un aiuto momentaneo ma per tutta la vita. Questo è quello che ho trovato con Carolina…

AUGUSTA BIANCHI è in contatto con un Universo più grande

“Il programma MBSR fa scoprire che abbiamo a disposizione uno strumento  potentissimo, il portare l’attenzione intenzionalmente, per riconoscere sensazioni, emozioni, pensieri e impulsi, a partire dalla semplice osservazione del respiro ma anche dall’osservazione della realtà esterna, recuperando quindi una bussola personale per orientarci rispetto alla vita che stiamo vivendo e  a quella che vorremmo vivere. Inoltre, facilitando una buon padroneggiamento dell’attività respiratoria, permette di utilizzare…

MARINA C

“Volli volli fortissimamente volli… che invidia questo Alfieri! Quello che mi frega  è scoprire che le cose che mi fanno bene richiedono alla lunga una disciplina  e una regolarità che vanno onorate, forse perché le cose che pensiamo di dover fare sono così tante… In ogni caso a distanza di due anni dal corso so che le…